“Lavorare a un mondo migliore” con l’aiuto di Copernicus

Comunicato stampa Reading, 17/08/2017

Giovedì 17 agosto 2017 — Il Copernicus Climate Change Service gestito dal Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine (CEPMMT) sta supportando Heineken, uno dei principali produttori di birra a livello mondiale, lungo il percorso verso la neutralità climatica, obiettivo fissato per il 2020. Parte del progetto è la gestione ecoresponsabile dell’acqua.

Lo stabilimento produttivo Heineken con sede in Zoeterwoude, nei Paesi Bassi, ha avviato una collaborazione con l’università di Wageningen e il governo provinciale dell’Olanda Meridionale all’interno di una cooperativa chiamata Green Circles.

Il Dipartimento di ricerche ambientali dell’università di Wageningen ha utilizzato dati forniti dal Copernicus Climate Change Service (C3S) per realizzare delle proiezioni sul futuro approvvigionamento e la qualità dell’acqua nella regione, acqua utilizzata per produrre la celebre birra Heineken.

Prima di raggiungere il birrificio, l’acqua del fiume locale viene immagazzinata e depurata tra le dune dell’Olanda Meridionale. I cambiamenti climatici tuttavia potrebbero costituire una minaccia per la qualità e la fornitura idrica, poiché si suppone che in futuro le inondazioni dovute alle abbondanti precipitazioni o i periodi di siccità si verificheranno più di frequente.

«Copernicus fornisce uno strumento che ci permette di comprendere l’impatto potenziale dei cambiamenti climatici per adottare di conseguenza misure a tutela delle nostre preziose risorse», ha dichiarato Jan Kempers, Responsabile dello Sviluppo sostenibile presso la divisione Heineken Netherlands Supply.

Combinare immagini da satellite, dati meteorologici e altre analisi biofisiche allo scopo di prevedere periodi di siccità e inondazioni consente di gestire meglio le risorse idriche. Il Dipartimento di ricerche ambientali dell’università di Wageningen in collaborazione con la fondazione CAS (Climate Adaptation Service) hanno utilizzato una serie di dati per effettuare una “mappatura storica” comprendenti mappe G.I.S e rappresentazioni grafiche cui i partner Green Circles fanno riferimento per pianificare secondo un approccio alle attività commerciali e allo sviluppo ambientale maggiormente responsabile.

Il lavoro di prototipazione degli indicatori idrici svolto dal Copernicus Climate Change Service offre informazioni sui cambiamenti climatici tra le più complete e aggiornate.

La mappatura grafica di tali dati aiuta la comunità in senso lato a individuare l’impatto a livello paneuropeo, fornendo pertanto un’integrazione cruciale ai dati locali quali le previsioni meteo. Beneficiano di tali dati anche il settore agricolo, le organizzazioni ambientali, l’industria e le aziende fornitrici di acqua potabile.

L’acqua potabile come anche quella utilizzata per i processi industriali nell’area della conurbazione di Randstad, nei Paesi Bassi, dipendono dalla portata del bacino di raccolta della Mosa. Tramite gli indicatori del servizio C3S è stata analizzata la portata idrica durante la stagione estiva. Aspetti chiave in tale contesto sono i cedimenti del suolo, la salinizzazione, il mantenimento di un sistema di trasporto sostenibile, la biodiversità e la disponibilità futura di acqua potabile pulita in quantità sufficiente.

«Il Copernicus Climate Change Service ci ha fornito una panoramica per l’intera aerea europea finora mancante, a integrazione dei dati rilevati a livello locale. Si tratta di informazioni preziose su come le fluttuazioni delle risorse idriche di una regione più ampia potrebbero influire sui livelli locali», ha osservato Hasse Goosen, Responsabile di progetto presso il Dipartimento di ricerca ambientale dell’università di Wageningen.

Sulla base delle previsioni generate dal Dipartimento di ricerca ambientale di Wageningen, Heineken Netherlands ha investito in diversi progetti spin-off, tra cui la creazione di acquitrini e la realizzazione di un canale di depurazione. La depurazione naturale delle acque reflue provenienti dal birrificio comporta una riduzione dei costi nonché vantaggi ecologici, crea un ambiente vivibile e costituirà la riserva d’acqua per i periodi di siccità.

Le condizioni climatiche future modificheranno la disponibilità delle risorse, influendo anche sull’economia. «I dati Copernicus offrono agli analisti riferimenti di fondamentale importanza, utili a individuare i trend che determineranno le scelte aziendali», ha aggiunto Hasse Goosen.

Jean-Noël Thépaut, Direttore del servizio C3S, commenta: «Il fatto che Heineken si avvalga del servizio europeo Copernicus dimostra che una visione paneuropea riguardante i cambiamenti climatici è un elemento fondamentale per la pianificazione a lungo termine delle attività commerciali e ambientali».

 

Note per le redazioni

Copernicus è il programma ammiraglio della Commissione Europea per il monitoraggio della Terra che fornisce dati operativi e servizi informativi a cui gli utenti possono accedere liberamente, ottenendo informazioni affidabili e aggiornate legate a tematiche ambientali e di sicurezza.

Il servizio C3S è gestito per conto della Commissione Europea dal Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine (CEPMMT), che coordina inoltre il Servizio Copernicus di monitoraggio dell’atmosfera (CAMS). Organizzazione intergovernativa indipendente, il CEPMMT redige e trasmette previsioni meteorologiche numeriche ai 34 stati membri nonché ai paesi cooperanti.

Gli enti accademici e ambientali di tutta Europa, tra cui i centri meteorologici nazionali, hanno un ruolo fondamentale per il successo dei servizi Copernicus.

Link al sito del servizio C3S (Copernicus Climate Change Service)

https://climate.copernicus.eu/

Link al sito del servizio CAMS (Copernicus Atmosphere Monitoring Service) http://atmosphere.copernicus.eu/

Link al sito CEPMMT
https://www.ecmwf.int/

 

Contatto media

Silke Zollinger

Responsabile stampa ed eventi

Copernicus Communication

European Centre for Medium-Range Weather Forecasts

Shinfield Park, Reading, RG2 9AX, UK

Email: silke.zollinger@ecmwf.int

Telefono: +44 (0)118 9499 778

Mobile: +44 (0) 755 477 3973

Web: ecmwf.int | atmosphere.copernicus.eu | climate.copernicus.eu